Loading...

07/03/2017

Intervista a Advertiser

Da Advertiser, Marzo 2017

a cura di Laura Franconi

 

Nel 2017, il concetto di comunicazione ha assunto dinamiche impensabili fino a qualche anno fa.

Le aziende si sono riscoperte affamate di idee, contenuti e relazioni. I brand, come The Story Group già sottolineava alcuni anni fa, devono farsi editori di se stessi. Chiedono strumenti e strategie di superamento delle forme classiche di promozione del sé e dei propri brand, per emergere in uno scenario rivoluzionato da social network, concorrenza e sempre maggiori aspettative da parte del pubblico. Oggi, quando i media stanno acquisendo potere e dimensioni assolute nei confronti del messaggio grazie agli algoritmi, e aziende e persone rispondono alzando il livello qualitativo dei contenuti, è la disintermediazione a farla da padrone.

The Story Group - Nati per raccontarti debutta nel 2015, consolidando l’esperienza di tre agenzie di comunicazione complementari tra loro, proprio per rispondere a questa esigenza. Tra le prime genzie italiane di comunicazione integrata, e tra le poche a praticarla veramente, è composta da una trentina di persone che ogni giorno popolano la sede di Corso Italia, a Milano, per svolgere un compito impegnativo e stimolante: raccontare in modo efficace le migliori storie d’impresa e di brand attraverso tutti i linguaggi della comunicazione contemporanea. Parola, immagine e video.

Lifonti & Company, nata nel 2007 come agenzia di relazioni pubbliche tradizionali poi evolutasi nel digitale, mette in gioco le proprie abilità nel relation building e la propria esperienza nelle relazioni con giornalisti e influencer, creando letteratura aziendale e sviluppando piani editoriali, on e offline. Le competenze di branding di Cabiria BrandUniverse ci permettono di comprendere, gestire e guidare la marca in tutte le sue manifestazioni; l’esperienza di videostrategy e di brand entertainment di Social Content Factory, unica nel mercato, completa l’offerta di soluzioni innovative di storytelling creando campagne e palinsesti video ricchi di format diversi, per alimentare il dialogo tra i brand e i loro clienti, e stimolare la condivisione. The Story Group lavora per mettere in narrazione i valori chec aratterizzano i propri clienti, articolando un’offerta che si estende dai tradizionali canali di public e media relations fino alla creazione di contenuti nativi per social network e spazi digitali.

“Messa in narrazione”: un termine sul quale vale la pena di soffermarsi attraverso le parole dei CEO di ciascuna delle tre società, ma che circoscrive già a livello lessicale la cornice culturale in cui opera  The Story Group - Nati per raccontarti: ogni brand si rivolge a una specifica cultura (crowdculture). E ciascuna di queste culture ha un proprio set di gusti, preferenze, valori. 

Una missione aziendale che mira al superamento della rigida distinzione tra comunicazione mediata e comunicazione diretta attraverso l’utilizzo degli strumenti più adatti alle esigenze dei suoi interlocutori e alle aspettative del pubblico. Un’ambizione che emerge con chiarezza dalle parole di Diego Lifonti, Presidente di The Story Group e CEO di Lifonti & Company: “La comunicazione sta cambiando, e noi cambiamo con essa e con i nostri clienti, prendendoli per mano, accompagnandoli alla scoperta delle nuove dimensioni del darsi al mondo, se necessario rassicurandoli passo passo. Il nostro gruppo unisce la capacità giornalistica nativa digitale dei collaboratori più giovani alla sensibilità comunicativa dei senior, con l’obiettivo di far emergere, indipendentemente dal medium utilizzato, i valori e i messaggi aziendali. Un  lavoro culturale e di produzione di contenuto che ci occupiamo di valorizzare attraverso le competenze tecniche di posizionamento sui motori di ricerca e di engagement sui social media, con l’obiettivo di convogliare traffico verso le piattaforme editoriali dei nostri clienti”. Un’anima editoriale incentrata sulla qualità dei contenuti.

“Non è un’espressione retorica” - sorride Lifonti - “non basta più dotarsi di contenitori online, pur all’avanguardia tecnologica, se poi essi non vengono nutriti di contenuti all’altezza, sviluppati attraverso una valida strategia editoriale. Solo in questo modo i brand sono in grado di intercettare le ricerche degli utenti sui motori di ricerca e di ottenere condivisioni sui social. Social che a loro volta, solo se utilizzati bene, possono portare all’azienda i risultati sperati in termini identitari,  reputazionali e, naturalmente, commerciali”.

Non è più una novità sostenere che la reputazione si costruisca online, anticipando le tendenze. Eppure ancora oggi molte campagne si limitano a seguire la corrente anziché prevederla: “il nostro è un lavoro di riflessione e produzione, ma anche di ricerca. Solo attraverso di essa, posizionandosi per primi quali fonte autorevole su un argomento specifico non ancora presidiato da altri, che già catalizza l’attenzione del pubblico, è possibile emergere all’interno di questa arena. La rete è bottom-up, mai top-down”, sottolinea ancora Diego Lifonti. Come se si stessero gettando le reti nel ricco mare della dimensione pubblica contemporanea, a fare la differenza è la conoscenza dei flussi, degli agglomerati e delle relazioni: per questo, “in rete è opportuno fare pull, tirare, anziché push, spingere”.

Ciò che mette in risonanza il lavoro di Lifonti & Company con quello delle altre due aziende è il fil rouge della relazione con i vari pubblici di riferimento: “perché sono sempre le caratteristiche, culturali e relazionali, di coloro a cui ci rivolgiamo che strutturano il nostro modo di comunicare”, continua il Presidente: “per quanto riguarda Lifonti & Company, la questione della relazione è immediata: chi è abituato a gestire le relazioni coi media sa organizzare meglio di altri le conversazioni in rete delle aziende con i loro stakeholder. Ma ciò è valido anche per quanto riguarda il branding: si entra in relazione solo con chi sa definirsi e rappresentarsi nel modo giusto”.

 

BACK

 

Utilizziamo i nostri cookies, e quelli di terzi, per migliorare la tua esperienza d'acquisto e i nostri servizi analizzando la navigazione dell'utente sul nostro sito web. Se continui a navigare, accetterai l'uso di tali cookies. Per saperne di più, consulta la nostra Politica sui Cookies.