Loading...

12/04/2017

Intervista a NC - Nuova Comunicazione

Da NC - Nuova Comunicazione n. 66

a cura di Francesca Chittaro

 

The Story Group: parola, design e video

 

Facciamo il punto sulle ultime novità che riguardano The Story Group. In quale direzione state procedendo? Quali specializzazioni state affinando? Quali sono i valori e le parole chiave che meglio vi descrivono in questo momento?

The Story Group sta rafforzando la sinergia tra le tre agenzie che lo compongono, curando progetti integrati adatti al nuovo scenario della comunicazione contemporanea ormai completamente disintermediato con un unico obiettivo: venire incontro alle mutate esigenze di clienti e brand. Siamo convinti che l’obiettivo della comunicazione contemporanea debba essere la creazione e il mantenimento di un dialogo tra un’azienda e il suo pubblico, le sue crowd culture, di riferimento. Le attività principali? Come sempre sono il branding e la creazione di engagement, attraverso la produzione di contenuti di qualità integrati su diverse piattaforme, con tutte le sintassi: parola, design e videostrategy. 

 

The Story Group si è distinta agli NC Awards 2017 vincendo svariati premi grazie al progetto ‘Il Mistero Sottile’, realizzato per il cliente BTicino. Può descrivere l’iniziativa evidenziandone i lati più creativi e innovativi?

Il Mistero Sottile è una serie thriller in sei episodi da 3 minuti l’uno con protagonista Giorgio Pasotti, pubblicata una puntata a settimana dal 20 dicembre 2016 al 24 gennaio 2017 sulla pagina Facebook di BTicino, su Youtube e su un sito dedicato. L’obiettivo era aiutare BTicino a posizionarsi come azienda leader e all’avanguardia sia a livello di prodotti che nella comunicazione. Per questa ragione, la serie è stata girata con qualità cinematografica, ha coinvolto un talent famoso come Giorgio Pasotti, e ha giocato sul rapporto luce/oscurità (parte integrante dell’expertise aziendale di BTicino) per creare l’atmosfera ideale a una storia di questo tipo. La serie è stata integrata da una pagina Instagram dedicata che ha raccolto 25 indizi che sono andati a comporre una storyline parallela, spingendo gli spettatori a trovare la propria soluzione all’enigma, e da un concorso a premi basato su domande riguardo un dettaglio della puntata, per spingere gli spettatori a riguardare la serie più di una volta per trovare la risposta corretta.

 

Qual è stato il ruolo svolto dalle tre strutture che animano The Story Group, ossia Lifonti & Company, Cabiria BrandUniverse e Social Content Factory, nel progetto ‘Il Mistero Sottile’? Quali risultati sono stati ottenuti da BTicino grazie all’iniziativa?

Il Mistero Sottile è stato un progetto che ha coinvolto tutte e tre le agenzie che compongono the Story Group. Social Content Factory ha ideato il concept, curato la sceneggiatura, coordinato la produzione e ha pianificato la distribuzione del progetto. Cabiria BrandUniverse ha sviluppato tutte le attività inerenti il branding della campagna, dal look&feel della pagina Facebook di BTicino alla grafica del sito www.ilmisterosottile.it, mentre Lifonti & Company si è occupata dei copy di accompagnamento delle puntate su Facebook e degli indizi su Instagram, e ha favorito la notorietà del progetto gestendo ufficio stampa e media relations.

 

‘Il Mistero Sottile’ ha ottenuto, in particolare, due primi premi nelle categorie ‘Campagna Adv Online’ e ‘Casa/Arredamento e Accessori’. Può spiegare la declinazione digitale del progetto evidenziando i suoi punti di forza rispetto alle due aree in questione? 

La serie è stata concepita per un pubblico soprattutto digitale, con l’obiettivo di far conoscere il marchio BTicino, che non ha mai avuto una tradizione di pubblicità BtoC, ad un pubblico più ampio possibile. Per questo, è stata adottata una doppia targettizzazione per Facebook e Youtube, con l’obiettivo di intercettare sia il pubblico generico sia coloro che erano impegnati in una ristrutturazione domestica.

Riguardo alla categoria ADV online, il punto di forza è stato sicuramente l’integrazione su più piattaforme, fornendo un’esperienza immersiva e appassionante agli utenti.

Considerando invece l’ambito Casa e Design, area d’elezione del cliente, è stato importante far vivere la storia in diversi ambienti, nei quali i prodotti di BTicino potessero integrarsi nel racconto svolgendo un ruolo ben preciso: la propria funzione originale.

 

Grazie a ‘Il Mistero Sottile’, The Story Group ha ottenuto un riconoscimento anche nel premio Brand for Entertainment, collegato agli NC Awards, conquistando il bronzo nella tipologia ‘Branded Content’. Ci descrive il valore aggiunto del progetto rispetto all’ambito del branded entertainment?

Il Mistero Sottile ha disegnato una nuova applicazione alla tecnica del plot placement: i prodotti BTicino sono stati integrati nella storia e hanno aiutato il protagonista a risolvere l’enigma. Superando definitivamente gli stilemi tipicamente pubblicitari, la serie ha portato il pubblico, come testimoniato dai commenti su Facebook, a riconoscere le soluzioni BTicino all’interno della cornice narrativa presentata. Giorgio Pasotti, attore che non aveva mai accettato di far pubblicità, ha accolto con molto favore questo progetto, convinto anche dalla scelta di adottare un profilo cinematografico, coinvolgendo un regista e una crew specializzati nel cinema. Un livello di qualità tale da averci permesso, una volta conclusa la serie, di trarne un cortometraggio che sta concorrendo a diverse rassegne, da Cortinametraggio al Miami Short Film Festival, passando per l’omologo  festival di Berlino.

La serie è inoltre stata inserita nella shortlist del New York Festival nella categoria Art Direction – Branded Content nella sezione Craft.

 

 

BACK

 

Utilizziamo i nostri cookies, e quelli di terzi, per migliorare la tua esperienza d'acquisto e i nostri servizi analizzando la navigazione dell'utente sul nostro sito web. Se continui a navigare, accetterai l'uso di tali cookies. Per saperne di più, consulta la nostra Politica sui Cookies.